BonetCaffe

La ricetta di oggi vi permetterà di portare in tavola un dessert dall’aspetto elegante e il sapore delicato: Bonet al caffè.

La parola “bonet” o “bùnet” indica un budino tipico della tradizione piemontese.

L’etimologia del nome si è prestata nel tempo a diverse interpretazioni: in piemontese indica un berretto del Settecento, la cui forma riprende quella dello stampo a tronco di cono nel quale veniva cotto il budino; nelle Langhe invece, si ritiene che il termine facesse riferimento al fatto che il dessert veniva servito a fine pasto, e dunque come si indossava il cappello prima di uscire, per ultimo, allo stesso modo si mangiava il bonet alla fine del banchetto.

Una cosa è certa: si tratta di un dolce al cucchiaio che vi farà fare bella figura in ogni occasione.

Ingredienti

1 dl e mezzo di caffè

2 dl di latte

400 g di panna fresca

3 cucchiai di rum

80 g di zucchero

8 tuorli

Per il caramello avrete bisogno di:

100 g di zucchero

2 cucchiai d’acqua

1 cucchiaio di succo di limone

Partiamo dal caramello: versate in un tegame dal doppio fondo zucchero, acqua, succo di limone e lasciate caramellare, sistemerete poi il composto in uno stampo della capacità di 1 litro e 1/2.

Portate a ebollizione il latte, la panna e lo zucchero.

Prendete una ciotola e lavorate i tuorli con un mestolo, mescolateli con il rum e dopo con il caffè, unite i due composti e versateli nello stampo caramellato.

Preriscaldate il formo a 180 gradi e cuocete a bagnomaria per circa un’ora.

Lasciate raffreddare il bonet, sistematelo in un piatto da portata e riponetelo in frigo.

Al momento di servire guarnitelo con foglie di cioccolato.

Photo Credit: www.il cucchiaio.it

  • Cremoso di cioccolato, panna e granita al caffè
    Cremoso di cioccolato, panna e granita al caffè
  • Semifreddo al caffè
    Semifreddo al caffè
  • Cupcakes al caffè e arancia
    Cupcakes al caffè e arancia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.