come-apparecchiare-picnic-tiramisustory

La bella stagione apre finalmente le porte all’organizzazione di picnic per rilassarsi e divertirsi in buona compagnia. Benché sia tradizionalmente simbolo di piacevoli gite fuori porta, negli ultimi anni è stato capace di attestarsi come fenomeno di tendenza anche per eventi ricercati e matrimoni.

Ecco qualche consiglio per rendere indimenticabile il vostro déjeuner sur l’herbe e rendere magica la vostra giornata!

Uno dei fattori principali per la buona riuscita di un picnic elegante consiste nel modo in cui si apparecchia “la tavola”. La tradizione suggerisce di utilizzare la classica tovaglia a quadri bianchi e rossi, ma se si desidera ottenere un risultato più raffinato si può optare per una tovaglia bianca (sfidando la fortuna con le macchie d’erba) oppure colorata o floreale.
Un elemento che non deve mai mancare per rendere il vostro picnic trés chic è un cestino di vimini in cui deporre il cibo e magari qualche fiore.
Inoltre, per rendere speciale l’occasione concedetevi qualche piccolo lusso, come utilizzare piatti in ceramica e bicchieri di vetro coloratissimi ad esempio!
Infine, per far stare comodi e a loro agio i vostri commensali non scordate i cuscini, tanti e dai mille colori!

Un secondo fattore di estrema importanza per un picnic di successo è, ovviamente, il cibo! Naturalmente è preferibile scegliere portate che non richiedano troppa collaborazione di coltello e forchetta. Liberate, dunque, la fantasia nella preparazione di panini e tramezzini, torte salate, da servire già tagliate in spicchi o quadratini, muffin salati e insalate di orzo, riso o farro.

Per risolvere la questione del dolce potete, infine, sceglierne uno tra quelli proposti da La Donatella, che offre una vasta gamma di dessert classici e alla frutta in comode porzioni pretagliate, per unire gusto e comodità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.