crema pasticcera caffè cioccolato

La crema pasticcera è qualcosa di delizioso ma anche di molto duttile. Sono tantissime infatti le sue declinazioni. Ecco due proposte, caffè e cioccolato!

La crema pasticcera classica è preparata con l’aggiunta di bacche di vaniglia, oppure aromatizzata con la scorza del limone. La sua origine è ancora un mistero, ed è contesa da Francia e Italia. Tuttavia si è certi che già all’antica corte rinascimentale dei Medici la crema pasticcera allietasse moltissimi palati!

Oggi vogliamo proporvi due versioni che possono diventare golosissimi dessert: la crema pasticciera al caffè e al cioccolato. Aggiungendo infatti tre cucchiai rasi di caffè solubile al latte e panna, possiamo ottenere il gusto “caffè”. Sciogliendo invece 90 grammi di cioccolato fondente a fine procedimento, ovvero quando la crema è pronta, abbiamo la versione “cioccolato”.

Ingredienti per la preparazione “base” di crema pasticcera:

  • 250 ml di latte
  • mezza bacca di vaniglia
  • 4 tuorli d’uovo
  • 100 g di zucchero
  • 30 g di maizena
  • 10 g di farina tipo 1
  • 50 g di panna di latte

Per la versione al caffè:

  • 3 cucchiai rasi di caffè solubile (due se il gusto è molto forte)

Per la versione al cioccolato:

  • 90 g di cioccolato fondente

Procedimento:

In una pentola riscaldate (senza portare a bollore) il latte e la panna. Se state preparando la versione al caffè sciogliete anche il caffè solubile. Tagliate a metà, seguendo la sua lunghezza,  la bacca di vaniglia. Raschiate con un coltello con lama piatta i piccoli semi che aggiungerete al latte e alla panna. In una bacinella montate i tuorli d’uovo con lo zucchero. Aggiungete la maizena e la farina. A questo punto unite a filo il latte e panna caldi (non bollenti) fino ad amalgamare il tutto in un composto omogeneo. Ora, riportate il tutto nella pentola fino a bollore. A questo punto la crema si sarà addensata. Lasciate riposare qualche minuto fuori dal fuoco. Ora, se desiderate la versione al cioccolato, sciogliete all’interno della crema il cioccolato, dopo averlo grossolanamente tritato. Raffreddate la crema con pellicola “a contatto”, ovvero stesa in maniera di toccare la crema, per evitare di seccare la superficie.

A rendere ancora più speciale il vostro dessert, sarà la vostra fantasia! Proponete la crema con decorazioni a tema “caffè” o “cioccolato”, o qualche ricciolo di panna montata servita a parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.