ForestaNera-LaDonatella

A chi non è capitato, assaporando un dessert, di tornare indietro nel tempo e rievocare dolci ricordi.

Gli esempi in letteratura sono diversi, il più celebre è sicuramente la descrizione del sapore e del profumo della madeleine che riporta alla memoria di Marcel Proust la sua infanzia.
Ma la storia contemporanea ormai si vive prevalentemente online, così ai gestori di un sito inglese dedicato al mondo della ristorazione è venuta un’originale idea: associare un dolce ad ogni decennio del XX secolo, attraverso un’infografica.

Booktable.com ha dunque raccontato attraverso immagini vintage e un breve contenuto i dolci che hanno solleticato il palato dei golosi durante il fluire di ogni decade, dal 1910 al nuovo millennio.
Una raccolta di primizie della pasticceria che non si limita a descriverne le fattezze e a contestualizzarle, ma ne racconta anche le storie particolari.

LaDonatella

La Torta del Diavolo per esempio, risalente all’epoca Vittoriana, deve i suoi natali ad una ribellione da parte di alcuni chef che diedero vita ad una torta a base di morbido pan di spagna al cioccolato, grondante di… cioccolato!
Si narra invece che per creare l’elegante Pavlova il fantasioso chef si sia ispirato all’omonima ballerina Anna Pavlova.
Non poteva mancare l’appetitosa Torta Foresta Nera, protagonista negli anni ’70 ma attualissima ai giorni nostri.
La Donatella ne propone una propria gustosissima versione: morbido pan di spagna farcito con vaniglia e amarena, ricoperta di sfiziose sfoglie al cioccolato.

E la tua preferita qual è?

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.