cioccolato

Il cioccolato è un alimento che molti non riescono proprio a smettere di mangiare, meglio così da oggi non serve nemmeno preoccuparsene più di tanto. Proviamo a darvi adesso non uno solo, ma molti motivi per cui questo bendidio non solo non fa ingrassare o non fa venire le carie ai denti, ma fa pure bene.

Partiamo dagli effetti “biologici” che il cioccolato scatena all’interno del nostro organismo non appena ne mandiamo giù solo un pezzetto.

Agisce in primo luogo sulla feniletilamina che si lega agli stessi ricettori delle anfetamine; detto così non sembra una buona cosa ma in realtà questo fornisce immediatamente energia al corpo placando subito la fame. Il cioccolato stimola la secrezione di serotonina, l’ormone del buonumore, dà subito una sensazione di appagamento e benessere. Altro elemento presente è l’anandamide, recentemente scoperto, stimola le percezioni sensoriali e induce l’euforia, come ultimo ricordiamo la metilxantine che simile alla caffeina, stimola il corpo e lo aiuta a rimanere concentrato.

Adesso è arrivato il momento di sfatare alcuni miti sugli effetti negativi del “cibo degli dei”:

  • Scatena reazioni allergiche in maniera molto inferiore rispetto a pesce, uova, crostacei, latte vaccino, sedano, fragole, leguminose e molti altri alimenti.
  • Non influisce sull’evoluzione dell’acne e nemmeno sulla produzione e composizione del sebo, quindi niente brufoli.
  • L’indice di cariogenità del cioccolato è inferiore a quello di pane, banane, uva, patate fritte, barrette di cereali.
  • Non è scientificamente provata la correlazione tra l’assunzione di cioccolato e i sintomi dell’emicrania.

Tutto questo conferma che potete tranquillamente continuare ad assaporare il cioccolato in tutte le sue varianti, senza rimorsi.

Provatelo con i prodotti de La Donatella, fatti con ingredienti premium e rispettando la tradizione!

 

Photocredit: Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.