il-cioccolato-fa-bene-al-cervello-tiramisustory

Il cioccolato, si sa, è un alimento ricco di proprietà benefiche (come vi abbiamo già raccontato qui): dal combattimento dell’invecchiamento, alla stimolazione della serotonina (l’ormone della felicità), fino a favorire il dimagrimento, se bilanciato con una sana alimentazione. Da oggi, inoltre, è un toccasana per la salute anche del cervello!

Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Appetite, infatti, c’è un’associazione positiva tra il cioccolato e le funzioni cognitive dell’uomo. I ricercatori, utilizzando i dati raccolti dal Maine-Syracuse Longitudinal Study, hanno esaminato la dieta, i fattori di rischio cardiovascolare e le funzioni cognitive in un campione di 968 persone tra i 23 e i 98 anni. È emerso che coloro che consumavano abitualmente cioccolato avevano performance nei test decisamente migliori rispetto a chi invece non ne faceva uso regolare.

Gli studiosi, dunque, hanno potuto affermare che il cioccolato è responsabile del miglioramento della memoria spazio-visuale e della stimolazione della concentrazione nel lavoro e, infine, nel ragionamento astratto. Il merito di queste sorprendenti proprietà sarebbe da ricondurre ai flavanoli del cacao contenuti nel cioccolato. In aggiunta, i ricercatori hanno scoperto che la regolare assunzione dei flavanoli del cacao possono avere anche un effetto benefico nel rallentamento del declino cognitivo legato all’età.

Buone notizie, dunque, per gli amanti del “cibo degli dei”: da oggi si può mangiare un pezzetto di cioccolato senza troppi rimorsi! Quindi, approfittate dei dessert al cioccolato de La Donatella per fare il pieno di salute per il corpo e la mente! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.