cioccolato

Una ricerca recentemente pubblicata su “Heart” ci svela che mangiare un etto di cioccolato al giorno aiuta il nostro organismo a prevenire ictus e infarti.
Un’ottima notizia per coloro che non sanno resistere all’attrazione del cibo degli dei: lo studio è infatti stato condotto su un campione di 21 mila persone in età adulta nel Regno Unito, e i soggetti sono stati studiati dai volontari in media per 12 anni.

Nel periodo oggetto di studio circa il 14% degli adulti sottoposti allo studio ha accusato un episodio di ictus o infarto, analizzando in modo più approfondito i dati inoltre è risultato che coloro che mangiavano più cioccolato presentavano un rischio inferiore di incappare in questo tipo di patologia.
In particolare secondo i dati registrati chi mangia più cioccolato ha un rischio inferiore dell’11% di avere un infarto rispetto a chi ne consuma meno, inoltre il pericolo di morire per questa causa è inferiore del 25%.
Mentre per quanto riguarda il pericolo di essere colpiti da ictus, i risultati hanno riscontrato un’incidenza più bassa del 23% in quei soggetti che amano consumare il cibo degli dei.

La tipologia di cioccolato? Indifferente: che sia al latte o fondente, poco importa!
La ricerca non ha evidenziato grosse differenze tra cioccolato fondente e cioccolato al latte, qualche post fa avevamo però evidenziato come molti dei benefici del cioccolato siano contenuti in quello fondente, considerata l’elevata quantità di antiossidanti contenuta nelle fave di cacao.

Buone novelle dunque per i fan del cioccolato, anche se, come per qualsiasi alimento, bisogna trovare il giusto equilibrio.
Da oggi però una cosa è certa: ogni volta che mangeremo un pezzo di cioccolato ci sentiremo meno in colpa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.