SIAL-LA DONATELLA

Mancano 9 giorni al SIAL di Parigi, e l’atmosfera del settore agroalimentare si scalda.
Abbiamo già approfondito la manifestazione, di grande impatto per il settore, fondata sul concetto di innovazione e modernità, ma vale la pena sviscerare questo atteso evento e scoprire cosa bolle nelle pentole del SIAL di Parigi.

Il piatto forte, lo ripetiamo, è l’innovazione.
Imprescindibile asse strategico, figlia di un atteggiamento aperto al dialogo e all’ascolto da parte delle aziende che consente loro di creare una strategia che possa renderle competitive.
Da questo primo piatto parte un corollario di portate e abbinamenti condite da modernità e spettacoli che enfatizzino il messaggio del SIAL: l’alimentazione costruisce la quotidianità di ognuno, in qualsiasi parte del mondo, rappresentando uno dei piaceri della vita che accomuna chiunque.
Il menu del SIAL dunque non poteva che essere costruito attorno ad alcuni punti salienti che amplificheranno le opportunità di ottenere visibilità:

Sial Innovation: dal quale si osserveranno e si dipaneranno le innovazioni più rilevanti in campo alimentare, declinate lungo le corsie della manifestazione

SAIL TV: un mix di informazioni e news somministrato attraverso tavole rotonde e conferenze sugli argomenti di punta del settore

SIAL d’Or: un viaggio lungo i successi e le innovazioni commerciali di 30 paesi

Wine Innovation Forum: punto nevralgico della zona che ospiterà l’esposizione dei vini che anticiperà le tendenze promozionali mondiali sul vino

Una edizione particolare del SIAL: da decenni anni infatti il Salone insinua e mette in mostra le innovazioni del campo alimentare, e nel 2014 ricorre il suo cinquantesimo anniversario.
Le celebrazioni sono iniziate in Cina, Canada, Filippine, Brasile, eventi che creano un crescendo dell’atmosfera festosa che culminerà a Parigi.
A questo proposito lunedì 20 ottobre è previsto lo spettacolo di Suoni & Luci, che delizierà gli spettatori con una torta di compleanno offerta dallo chef pasticciere Claire Verneil e da Christian Le Squer, padrino della manifestazione nonché chef stellato della gastronomia francese, accompagnati da 50 chef celebri.

La Donatella ci sarà, per mettere in mostra il proprio patrimonio di dolcezze tutto italiano, nato dall’equilibrio perfetto tra tradizione e innovazione: Hall 6 Stand F 087.

    1 Commento. Lascia un tuo commento:

    1. by Samuela

      Mi piacerebbe molto far parte dello staff La Donatella me ne han sempre parlato bene ….. Samu pasticcera

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.