pastry-cream

Le creme sono una delle basi della pasticceria e per chi voglia cimentarsi in quest’arte è d’obbligo conoscerne la preparazione e gli abbinamenti ideali.

Le creme si suddividono essenzialmente in crude e cotte; per entrambe, la freschezza e qualità della materia prima è essenziale per la buona riuscita della ricetta.

Ecco la prima parte della carrellata dedicata alle principali creme presenti in pasticceria.

Crema pasticcera

E’ probabilmente la più nota, utilizzata per farciture o per realizzare semifreddi e dolci al cucchiaio. Si ottiene preparando un composto di uova, zucchero e farina, al quale viene aggiunto il latte, cuocendo il tutto a fuoco dolce e mescolando continuamente.

Unendo crema pasticcera e panna montata (oppure della crema Chantilly), si ottiene la crema diplomatica.

Sostituendo la farina con farina di mandorle si prepara, invece, la crema frangipane, molto profumata e adatta per realizzare torte e dolci ripieni.

Crema Chantilly

Di origine francese, come suggerisce il nome, si prepara unendo 5 parti di panna fresca montata e 1 di zucchero a velo e aromatizzando la crema con della vaniglia in bacca. Si utilizza per farcire e decorare e può essere mischiata ad altre creme per alleggerirle.

Zabaione

Un classico, ottenuto sbattendo tuorli d’uovo e zucchero, arricchiti con un liquore profumato (di solito si usa il Marsala). Viene cotto a bagnomaria, continuando a mescolare fino a che si ottiene un composto denso e spumoso. Si serve in coppetta ed è un ottimo accompagnamento a biscotti o frutta.

 

Photo Credit: emozioniacolori.it

  • I dolci di Carnevale
    I dolci di Carnevale
  • Cubetti di zabaione e cioccolato
    Cubetti di zabaione e cioccolato

1 Commento. Lascia un tuo commento:

  1. Pingback: Il Pan di Spagna | Lettera Ventuno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.