meringata

Si narra che l’inventore della meringa, il pasticciere svizzero di origini italiane Gasparini, nel XVIII secolo abbia creato questa delizia per conquistare il cuore della principessa Maria, promessa sposa di Luigi XV. La fanciulla, figlia del Re polacco Stanislaus Leszczynski, fu talmente entusiasta del dolce che volle conoscere di persona il pasticciere. I due si incontrarono nella città Svizzera di Meiringen, da cui deriva appunto il nome di meringa.

Anche Maria Antonietta fu amante di questo dolce straordinario ed era solita consumarlo, all’interno della splendida Reggia di Versailles, accompagnandolo con la crema chantilly.

A quanto pare, la meringa affascina tutte le donne per il suo sapore avvolgente; infatti anche la regina Elisabetta d’Inghilterra è una grande sostenitrice di questo tripudio di zucchero. La prima volta che l’assaggiò, esclamò: “Oh, that’s like a kiss!”.

Ben presto l’originale meringa di Gasparini si divise in tre diverse ricette, all’Italiana, alla francese e alla Svizzera. A loro volta queste tre capostipiti furono e lo sono tutt’ora madri di una “galassia” di dolci che ne  fanno ampio uso, su tutte la più famosa torta meringata.

La Donatella prepara la sua meringata rotonda, a trancio e nella versione take away secondo la ricetta della tradizione italiana, utilizzando solo i migliori ingredienti per garantire la massima bontà e fragranza.

  • La nobile storia della meringata
    La nobile storia della meringata
  • Crostata meringata con crema di cioccolato.
    Crostata meringata con crema di cioccolato.

1 Commento. Lascia un tuo commento:

  1. by gessica

    Beautiful !!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.